Chirurgia ricostruttiva

La chirurgia ricostruttiva ha come scopo quello di correggere le malformazioni congenite o le conseguenze di eventuali traumi, come incidenti o malattie. La chirurgia ricostruttiva in estrema sintesi serve per riparare i danni conseguenti a traumi come le fratture del viso, lacero contusioni e nei casi più gravi le perdite di sostanza. Purtoppo spesso anche le vittime di incidenti come ustioni,  interventi demolitivi (mastectomie, neoplasie del viso ecc.), o le malformazioni congenite o tumorali.

In questi specifici interventi il paziente ha la necessità di un supporto da parte del proprio chirurgo, per riacquisire funzionalità o fiducia nelle relazioni personali che potrebbe sentire meno a causa dei segni importanti che il proprio corpo porta con se.