L’otoplastica è un intervento volto a migliorare l’estetica delle orecchie.

Rimodellamento delle orecchie

L’otoplastica può correggere:

  • l’eccesso di cartilagine dei padiglioni auricolari
  • la forma
  • altri particolari dei padiglioni e dei lobi
  • asimmetrie delle orecchie

I difetti che maggiormente richiedono una correzione chirurgica sono:

  • orecchie ad ansa, dette “a sventola”
  • sporgenza asimmetrica tra i due padiglioni
  • asimmetria delle pieghe cartilaginee

L’intervento di otoplastica: perché farlo

Le orecchie ad ansa, sono determinate da un’eccessiva distanza tra i padiglioni auricolari e la nuca. Sono un difetto estetico che può influenzare notevolmente l’armonia complessiva del viso così come l’integrità psicologica soprattutto durante l’adolescenza. Questa particolare forma del padiglione auricolare è da attribuirsi a caratteristiche congenite quali: ipertrofia della conca o mancanza della piega dell’antelice, il margine ripiegato dell’orecchio. Queste due alterazioni possono anche comparire associate.

Quando eseguire l’otoplastica

L’intervento può essere eseguito a qualsiasi età, ma è preferibile attendere il raggiungimento dei 7-8 anni, età in cui il padiglione è ormai sufficientemente sviluppato.

Visita specialistica

Come per tutti i problemi di tipo estetico, anche per le orecchie a sventola, è importante discutere con il paziente l’entità del difetto, le possibilità di correzione e soprattutto la motivazione personale.

Modalità di intervento

La correzione chirurgica delle orecchie a sventola, si ottiene grazie a una tecnica che agisce essenzialmente sulla cartilagine auricolare, che viene modellata e riposizionata in modo più armonico rispetto al capo.

L’intervento consiste nell’incisione del solco che si trova dietro l’orecchio, con rimozione di una piccola losanga cutanea a ridurre, dopo accurato rimodellamento cartilagineo, la distanza tra orecchio e capo. La nuova forma è rimodellata e stabilizzata con dei punti interni. Successivamente si procede al ripristino del rilievo dell’antelice e la correzione della conca.

Alla fine dell’intervento si posiziona un bendaggio modicamente compressivo con una fascia elastica.

Cicatrice

La cicatrice, nascosta dietro l’orecchio, diviene in poco tempo praticamente invisibile.

Vantaggi

Una correzione della prominenza delle orecchie, permette un miglioramento complessivo dell’aspetto del viso, determinando, nelle situazione di disagio psicologico, un notevole miglioramento, permettendo alle donne e alle giovani ragazze di poter utilizzare i capelli raccolti senza vergognarsi e senza paura dei commenti altrui.

Durata dell’intervento

Circa un’ora.

Anestesia

L’otoplastica può essere eseguita in anestesia locale con sedazione, ma nelle pazienti molto giovani è opportuna l’anestesia generale.

Effetti collaterali temporanei

Rossore, ridotta sensibilità, gonfiore sono effetti collaterali temporanei e reversibili

Convalescenza

Il bendaggio con fascia elastica va tenuto per una settimana, trascorsa la quale i punti cutanei vengono rimossi.

Caratteristiche e durata del risultato

Il risultato è definitivo. Qualora l’intervento non fosse perfettamente riuscito, è comunque possibile effettuare piccoli ritocchi in anestesia locale.

Se avete domande o volete maggiori chiarimenti, potrete compilare il form sottostante o prendere un appuntamento con il Dott. Nicola Standoli tel. 06/32479510