Alopecia, diradamento e capelli deboli e destrutturati? Una tecnica mini invasiva è il rinfoltimento con il PRP

Alopecia, diradamento e capelli deboli e destrutturati? Una tecnica mini invasiva è il rinfoltimento con il PRP

Alopecia, diradamento e capelli deboli e destrutturati? Una tecnica mini invasiva è il rinfoltimento con il PRP

L’alopecia, il diradamento e i capelli deboli e destrutturati sono problemi che possono colpire sia gli uomini che le donne in diverse fasi della loro vita. Senza ricorrere al trapianto, un trattamento mini invasivo che riattiva il metabolismo del cuoio capelluto e rigenera e aiuta la ricrescita follicolare, è il PRP ossia il plasma ricco di piastrine: un concentrato di fattori di crescita attivi, prodotti dalle piastrine per il processo di guarigione delle ferite.

In cosa consiste il trattamento? In un semplice prelievo di sangue che viene mandato in laboratorio dove, sotto controllo dei medici, viene centrifugato per ottenere, appunto, il PRP, plasma ricco in piastrine e fattori di crescita concentrati, che verrà utilizzato mediante infiltrazioni con ago di minime dimensioni, nelle zone che si vogliono trattare.

Tutti gli elementi costituenti il PRP sono autologhi (prodotti dall’organismo stesso), viene quindi meno il rischio di una reazione avversa da parte del sistema immunitario. Quando il PRP è iniettato nella pelle, aumenta la percentuale di guarigione della stessa migliorando nel contempo la struttura dei suoi tessuti.

Quando e per cosa è consigliato questo trattamento?

– in diversi tipi di alopecia: alopecia androgenetica o alopecia areata;

– quando la perdita dei capelli sia dovuta a trattamenti inadatti;

– per le donne nel periodo post-menopausale o nell’età fertile perché sono i due periodi in cui si può sviluppare la fragilità di questi ultimi;

– indebolimento del capello a seguito dei trattamenti dal parrucchiere.

E’ un trattamento risolutivo? Non è un trattamento risolutivo per patologie come alopecia e diradamento, ma garantisce un nutrimento specifico del cuoio capelluto. Per questo motivo, è consigliato a cicli di tre o cinque sedute, una o due volte l’anno.