Mesoterapia: una remise en form veloce ed efficace per prepararsi all’estate

Mesoterapia: una remise en form veloce ed efficace per prepararsi all’estate

Mesoterapia: una remise en form veloce ed efficace per prepararsi all’estate

L’estate è alle porte. Per drenare, tonificare, eliminare i cuscinetti di grasso e la cellulite, un trattamento veloce ed efficace è la mesoterapia.

Esistono vari tipi a seconda della problematica che bisogna trattare: lipolitica, drenante e tonificante

Mesoterapia lipolitica

Agisce sul grasso: è efficace sulle adiposità localizzate e consiste nell’iniezione sottocutanea di un insieme di sostanze che permettono di sciogliere gli accumuli adiposi e le cellule adipose. E’ una procedura lievemente dolorosa ma sopportabile. A fine trattamento sarà eseguita una lieve compressione della zona trattata con cerotti speciali o guaine contenitive o calze compressive. Inoltre, viene consigliato alla paziente di bere almeno 1,5/2 litri di acqua al giorno, per favorire l’eliminazione del grasso trattato. Nei primi due giorni successivi si potrà percepire un pò di indolenzimento della zona trattata.

Può essere applicata in tutte le zone del corpo:

  • addome
  • cosce
  • fianchi
  • interno del ginocchio

Mesoterapia drenante

Per la cellulite, è consigliabile l’utilizzo di una mesoterapia a carattere drenante che agisce sulla ritenzione idrica, oppure si potranno associare altri trattamenti come la carbossiterapia.

Mesoterapia tonificante

Migliora la tonicità e l’elasticità della pelle.

In cosa consiste la mesoterapia

La paziente viene fatta distendere sul lettino. Una volta preparata la mesoterapia – che a seconda della problematica da curare, potrà essere di tipo drenante, lipolitica o tonificante – questa viene iniettata nelle zone da trattare, previo disinfezione cutanea, mediante piccolissimi aghi di dimensioni molto ridotte sia nel diametro che nella lunghezza.

Durata del trattamento

In tutti e tre i tipi di mesoterapia, per ottenere un buon risultato, ci vorranno di media 3 sedute distanziate un mese l’una dall’altra. Dopo circa sei mesi, rivalutare insieme al medico il risultato ed eventualmente stabilire un nuovo ciclo.