Sempre più adolescenti dal chirurgo estetico

Sempre più adolescenti dal chirurgo estetico

Da un’indagine tra gli studenti delle scuole italiane presentata dalla Società italiana di medicina estetica (Sime), su un campione di 2.265 adolescenti (38,9% maschi e 61,1% femmine) tra i 13 e i 18 anni, è emerso che sempre più ragazzi ricorrono al chirurgo estetico. Infatti, è risultato che un adolescente su 2 (49%) sarebbe pronto a fare un intervento di medicina estetica (di cui ha già usufruito il 15,8% delle ragazze e il 3,3% dei maschi), ed 1 su 3 si sottoporrebbe a chirurgia plastica (ha già fatto un intervento a naso, orecchie, seno, il 5% dei maschi e l’1,9% delle femmine). Spesso i familiari, già sottopostisi a interventi, indirizzano i ragazzi. La motivazione principale riguarda la percezione di sè: insoddisfazione corporea viene dichiarata dal 78% delle ragazze e dal 54% dei maschi. Il 17,7% degli adolescenti vorrebbe dunque migliorare qualche parte del proprio corpo (predominano le donne) e il 15,8% delle ragazze e il 3,3% dei maschi ha già usufruito della medicina estetica (per curare l’acne, ridurre i peli superflui o le smagliature), o della chirurgia plastica per correggere il naso, le orecchie o il seno, ma incredibilmente la chirurgia è stata significativamente più frequente tra i maschi (5,3%) che tra le femmine (1,9%). (fonte ANSA)