Skip to toolbar

Laser C02 frazionato ultrapulsato, uniforma la pelle eliminando i segni del tempo che passa: effetti del sole, micro rughe e cicatrici. Intervista al Dr. Nicola Standoli

Laser C02 frazionato ultrapulsato, uniforma la pelle eliminando i segni del tempo che passa: effetti del sole, micro rughe e cicatrici. Intervista al Dr. Nicola Standoli

Uniformare il colorito della pelle, levare i segni dell’invecchiamento dovuti al tempo che passa, spianare rughe e cicatrici. Sono questi i risultati che si possono ottenere con il Laser Co2 frazionato ultrapulsato: a oggi la migliore procedura ambulatoriale, con una guarigione veloce. A definirla tale, è il Dott. Nicola Standoli che ha risposto a una serie di domande su questo nuovo trattamento.

Che cos’è e come si utilizza il Laser Co2 frazionato ultrapulsato?

Il Laser Co2 frazionato ultrapulsato è un laser con biossido di carbonio che, con la tecnologia odierna, riesce a mandare un raggio che non è un fascio unico ma sono tante piccole colonne che vanno a bucare la pelle creando sulla stessa una rete, una specie, cioè, di pixellatura che corrisponde ai puntini in cui il laser va ad agire. Tali puntini bianchi, infatti, coincidono con le zone dove la pelle è stata vaporizzata. E’ un peeling che leva gli strati superficiali. Prima dell’utilizzo, bisogna pulire bene la pelle con un detergente molto leggero, per togliere eventuali residui di trucco. Va passato su tutto il viso per non avere dei punti di differenza. Si può fare anche sul collo e sul decolleté.

I puntini bianchi sono le zone dove la pelle è stata vaporizzata

 

Perché viene utilizzato il Laser Co2 frazionato ultrapulsato?

Lo scopo di tale Laser, che ha varie potenze, è quello di uniformare la pigmentazione della pelle ed eliminare i segni dell’invecchiamento: le micro rughe e gli effetti del sole. Ad oggi è la migliore procedura.

Che differenza c’è tra il Laser C02 frazionato ultrapulsato e la precedente dermoabrasione del viso con il Laser C02?

La dermoabrasione del viso utilizzando il laser Co2, procedura che veniva adoperata in passato e conosciuta da più di 20 anni, sicuramente è un trattamento molto brillante con risultati eccellenti che, però, dall’altro lato aveva un periodo di guarigione estremamente lungo, anche 40 giorni con arrossamento della cute che impiegava molto tempo prima di tornare alla normalità, a volte anche sei mesi, ma con un risultato finale di tiraggio, stiramento di tutte le rughe del viso, assolutamente invidiabile. Oggi, invece, la tecnologia permette di utilizzare lo stesso principio di trattamento sulla vaporizzazione degli strati superficiali dell’epidermide, utilizzando il laser Co2 con l’applicazione di un’energia altissima in un breve arco di tempo cioè ultrapulsato ma frazionato ossia non con la totalità della superficie ma utilizzando delle colonne di luce, in modo tale da lasciare tra una colonna e l’altra uno spazio di cute sana che favorisce il ripristino della guarigione in tempi molto veloci.

I risultati ottenuti con il Laser Co2 frazionato ultrapulsato, sono gli stessi del precedente Laser Co2? Che tempi di guarigione ci sono?

I risultati che si ottengono con il Laser Co2 frazionato ultrapulsato, sono simili a quelli ottenuti in precedenza con il Laser Co2. La differenza, però, è che ora questa nuova tecnica viene eseguita in ambulatorio senza anestesia o al limite con un pò di pomata anestetica messa prima. Il Laser Co2 frazionato ultrapulsato non viene utilizzato con la stessa energia con cui si eseguiva il Laser Co2 ma si riescono a ottenere ugualmente gli stessi risultati. I pazienti sono molto soddisfatti soprattutto perché nell’arco di un paio di giorni si possono truccare e riprendere le loro normali attività. Quindi non c’è più un periodo di tempo in cui devono stare chiusi in casa, come succedeva con la vecchia tecnica.

La seduta di Laser Co2 frazionato ultrapulsato quanto dura? E’ una procedura dolorosa?

La seduta di Laser Co2 frazionato ultrapulsato, dura circa 30 minuti e viene svolta in ambulatorio senza anestesia. E’ una tecnica non dolorosa, forse un pò fastidiosa. A potenze molto elevate, bisogna utilizzare degli accorgimenti come pomate anestetiche mezz’ora prima del trattamento. A fine procedura si percepirà un leggero bruciore e arrossamento del viso che verrà attenuato da una pomata molto grassa da mettere per due giorni, seguita da una crema a base di ossido di zinco, per favorire la guarigione e alleggerire l’arrossamento. Bisogna tenere molto idratata la pelle.

Servono più sedute di Laser Co2 frazionato ultrapulsato o ne basta una sola?

E’ consigliabile, per ottenere dei risultati simili alla precedente dermoabrasione del viso con il Laser C02, ripetere la procedura per 3-4 volte a distanza di un mese l’una dall’altra.

Il Laser Co2 frazionato ultrapulsato si può associare ad altre procedure?

Si. Può associarsi al botox o all’acido ialuronico. Inoltre può essere utilizzato anche in sala operatoria nel corso di un lifting, passandolo in maniera energica per eliminare l’invecchiamento del labbro superiore (il cd. codice a barre).

Per maggiori info potrete consultare la pagina Laser Co2 Frazionato Ultrapulsato