Skip to toolbar

Le mani sono il nostro biglietto da visita. Come preservarle dall’avanzamento del tempo che passa?

Le mani sono il nostro biglietto da visita. Come preservarle dall’avanzamento del tempo che passa?

Mani-i-vari-trattamenti-Dr-Nicola-Standoli

Le mani sono il nostro biglietto da visita. Come preservarle dall’avanzamento del tempo che passa?

L’avanzare dell’età comporta perdita di elasticità e aumento delle macchie senili così come la perdita di tonicità e l’involuzione del tessuto adiposo rendendo le vene più visibili. Tutto questo dona alle mani un aspetto sciupato, invecchiato e fortemente antiestetico.

A seconda della situazione di partenza delle mani, si possono eseguire diversi trattamenti sia invasivi che non, per aiutarle a riprendere un aspetto giovane e più tonico.

Lipofilling

Una tecnica valida, per esempio, è il lipofilling che consiste nel prelevare in alcune zone del nostro corpo – come addome o fianchi – del grasso che verrà centrifugato e poi Innestato riposizionato al di sotto della cute in modo da ripristinare i volumi e quella compattezza e quel turgore che nel corso degli anni è andato a scomparire. Il risultato è immediato e si esegue in anestesia locale con eventuale sedazione e più spesso associato ad altre profesure chirurgiche

Acido ialuronico

Le iniezioni di acido ialuronico ci permettono di dare volume con un ottimo risultato.

Laser q-switchato o luce pulsata

Per eliminare le macchie senili e iperpigmentate causate da una eccessiva esposizione al sole in età giovanile e dal normale invecchiamento cutaneo, si può ricorrere al laser Q-switchato. o alla luce pulsata per schiarire il tessuto

Skin-booster ad altissima attività

Per una stimolazione e un trofismo della cute

Carbossiterapia

Ottimi risultati di biostimolazione, possono essere ottenuti anche con la Carbossiterapia che consiste nella somministrazione di anidride carbonica per via sottocutanea o intradermica mediante microiniezioni localizzate in alcuni punti (massimo tre) delle mani con aghi molto piccoli. L’anidride carbonica produce degli effetti sulla cute, grazie al riarrangiamento delle fibre collagene con aumento dello spessore del derma. Questo si traduce in una miglior texture e compattezza cutanea, rendendola più luminosa, liscia e tonica.